Samsara

13 05 2008

Questa mattina ho seguito Minoli raccontare Hezbollah. E’ per questo genere di trasmissioni che sarebbe un piacere pagare il “canone”, avendo un televisore.

Oltre il fatto di colmare una mia lacuna, credo piuttosto difusa in occidente – dove è facile confondere la natura dei numerosi gruppi sorti ultimamente in medio oriente, conseguenza di una complessità storica, culturale, economica, politica e sociale – è stato molto istruttivo anche il solo ricevere semplicemente una vera informazione sullo stato delle cose.

La possibilità di conoscere e quindi comprendere i motivi che stanno alla base dei fatti che la cronaca ci offre, non è separata dalla “verità” e dalla “purezza” della comunicazione creata.

Ma quello che sta succedendo nel mondo esprime una realtà che va oltre la semplice capacità di analisi delle varie situazioni: la mia impressione di lettura si avvicina sempre più al concetto che il buddhismo racchiude nel termine “samsara”. Del resto, è proprio dalla comprensione della realtà della sofferenza, che inizia il percorso che ci può portare alla liberazione dal samsara.

Ma ciò che ho visto nelle persone intervistate è esattamente il contrario: la sofferenza, alimentata dalla violenza, che crea nuova sofferenza, che crea altra violenza e via così, senza fine, al mantenimento del “circolo vizioso samsarico”.

Vedendo il milione di persone che manifestavano in piazza a Beirut, mobilitate da Hezbollah, ho sentito l’importanza di comprendere il samsara e riuscire a generare il desiderio di volerlo “abbandonare”. Ho percepito che, riuscire ad aiutare tutte quelle persone – che stanno vivendo una realtà infernale, come chiunque viva in mezzo ad un conflitto – non è un compito semplice, non è un compito ordinario.

E questo è ancora poco pensando alle centinaia di milioni di esseri umani che soffrono la fame e che ne muoiono.

E pensare che basterebbe lo 0,4% degli impieghi per le speculazioni finanziarie globali per sradicare tutte le cause di povertà dal mondo intero! (dato riferito da Pierluigi Paoletti durante la presentazione di ArcipelagoSCEC a Milano il 15 marzo 2008

Annunci

Azioni

Information

2 responses

14 05 2008
Abicetta

Speriamo che questo tuo desiderio si realizzi.

PS. Ho pubblicato le foto.

15 05 2008
jacktisana

Grazie Fede, speriamo!
Bele le foto, eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: